DALLA MEMORIA ALLA LEGALITA’

Auschwitz

Il Centro Studi Parlamento della Legalità arriva a Roma, nella Capitale, per riflettere insieme a tanti” amici” sul tema: “Dalla Memoria alla Legalità” nel giorno che precede il ricordo di tante vittime innocenti che gridano “perché?” dinnanzi al cospetto di Dio.

Presso la Sala del Coro dell’Auditorium di Via della Conciliazione si è svolto il convegno-incontro sulla Giornata della Memoria dal titolo “Dalla Memoria alla Legalità” che ha ripercorso  in modo diverso i tristi fatti dei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau per suggerire la giusta via della cultura della Legalità.

Auschwitz 3

L’evento è stato organizzato dal Centro Studi Culturale “Parlamento della Legalità” e dal suo Presidente il Prof. Nicolò Mannino che da oltre vent’anni si batte nella lotta alla mafia e alle mafie. Numerosi gli ospiti intervenuti al convegno, patrocinato dalla Regione Lazio, a partire dai relatori Don Massimo Cavallo (Rettore del Collegio Studenti del Laterano), Pino Nazio (giornalista Rai e autore dei libri inchiesta “Il bambino che sognava i cavalli – 779 giorni ostaggio dei corleonesi” e “Il segreto di Emanuela Orlandi”), Michele Piacentini (editore giornalistico e autore del reportage fotografico del 2012 ad Auschwitz e Birkenau).

Tra gli ospiti presenti anche S.E. Mons. Alberto Tricarico (Nunzio Apostolico già addetto stampa della Segreteria di Stato di Sua Santità), il Prof. Vincenzo Sanasi D’Arpe (Professore Straordinario di Diritto Commerciale e Commissario Straordinario per i Grandi Gruppi in Crisi), il Dott. Massimiliano Maselli (Presidente di Sviluppo Lazio Spa) e la Dott.ssa Patrizia Carrozza (Ufficio di Gabinetto del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca).

strage di capaci

Nel corso del convegno, a conferma del percorso culturale che il Centro Studi Culturale sta svolgendo in tantissime sedi istituzionali da molti anni, il Prof. Nicolò Mannino ha consegnato gli attestati di Socio Onorario al “Parlamento della Legalità” ad alcuni degli ospiti presenti che nel tempo si sono contraddistinti proprio per le loro battaglie a favore della Legalità.

Ricordare per chiedere perdono…ricordare perché non succeda più…ricordare per comprendere cosa l’uomo è in grado di fare quando è accecato dall’odio e dall’arroganza, dalla vendetta e dal virus inguaribile dell’onnipotenza.

Far memoria per arrivare a Vivere la legalità senza prediche sterili o di circostanza.

strage di capaci Le parole di Rita Atria, la “Siciliana Ribelle” che disse NO alla mafia fa sentire ancora il suo eco: ” Se vuoi distruggere la mafia distruggi prima il mafioso che c’è dentro di te che si chiama orgoglio, cattiveria, egoismo, prepotenza e arroganza “…poiché “quando ci presenteremo dinnanzi al tribunale di Dio – ci ricorda Don Tonino Bello- renderemo conto dei nostri Silenzi”.Noi, e tantissimi con noi, ci stiamo provando, perché nessuno muoia più in modo disumano…dove i silenzi non sono mai stati d’oro.

 Parlamento della Legalità

 

Dalla Sicilia ai confini con la Svizzera: Insediate le ambasciate del Parlamento della Legalità nel giorno di Rocco Chinnici‏

In una cornice di delegati nazionali arrivati da tutta Italia e anche dalla Bielorussia,convocati nell’aula Magna del Liceo Artistico “Renato Guttuso ” di Bagheria… da Valmorea a Mozzecane ( Prov. Verona) da Roma a Taranto e poi Brindisi fino a Caltagirone (Prov. Catania), Nicolò Mannino fondatore e presidente del Centro Studi Parlamento della Legalità e Caterina Chinnici, Capo dipartimento Minorile del Ministero della Giustizia e Madrina di questo movimento culturale, hanno nominato la Comunità SIM-PATIA, centro per disabili (dove i residenti sono giovani vittime di incidenti stradali e malattie varie)sede della Presidenza delle Ambasciate del Parlamento della Legalità.
Ricordando le finalità del Parlamento della Legalità, cioè risvegliare le coscienze di tutti coloro che credono in un presente a favore dei grandi valori della vita, Nicolò Mannino e Caterina Chinnici hanno puntato il dito sul valore della Libertà incoraggiando i giovani a ragionare e scegliere il senso del vivere alla luce di una cultura di fratellanza, di giustizia, di solidarietà e di amore alla vita.
A ricevere la prestigiosa pergamena controfirmata da Mannino e da Caterina Chinnici è stata la presidente della Comunità arrivata proprio da Valmorea, Irma Missaglia insieme a un valido collaboratore Nicola Liboni.
Significativa la consegna di nomina dell’Ambasciata della Giustizia al Provveditore Regionale delle Carceri della Sicilia, Maurizio Veneziano che si è detto onorato di collaborare con il Parlamento della Legalità sottolineando l’amicizia forte e vera con il Presidente Nicolò Mannino.
Alla Capitale è andata l’Ambasciata della Speranza come quella della Speranza all’Istituto Comprensivo di Mozzecane Prov. Verona e a Taranto quella della Legalità.
Ricordando il messaggio del primo Presidente Onorario del Parlamento della Legalità – il giudice Antonino Caponnetto – tutelato nelle indagini antimafia dalla Guardia di Finanza, proprio a questo corpo è andata l’Ambasciata del Coraggio, mentre quella della Fede alla Comunità di Altavilla Milicia.
” Stiamo scrivendo una vera pagina di storia con tantissime autorità, personalità, studenti e uomini “Liberi” che credono in una cultura di riscatto e di verità. La mentalità mafiosa offende la dignità dell’uomo e proprio per questo noi desideriamo – precisa Nicolò Mannino – proporre i valori al positivo che possono spazzare tutto ciò che sa di vendetta e di morte”.

CON CATERINA CHINNICI

FIERO DI ESSERE SICILIANO…NEL RICORDO DI ROCCO CHINNCI‏

lettera_chinnici

E’ ancora vivo in molti di noi l’eco di libertà e giustizia lanciato nell’aula magna del liceo artistico di Bagheria nel ricordo dell’88esimo compleanno del fondatore del pool antimafia Rocco Chinnici.
Gli studenti del territorio palermitano , da svegli e protagonisti , hanno proposto un cammino culturale di liberazione dalla mafia in maniera forte e incisiva.
La lettera che omaggio scritta da Gaetano Chinnici ( non è parente di Rocco) parla da sé.
Condividiamola, riflettiamoci, diffondiamola, facciamo udire l’eco di LIBERTA’ che dal cuore dei giovani squarcia i sogni diabolici di chi fa finta di lottare contro la mafia e poi cerca i suoi voti per soffocare le speranze dei deboli e dei poveri.
Questa lettera è solo l’introduzione a un libro che i giovani da COMO a MESSINA stanno scrivendo, dove pagine di speranza e di dolore non si vendono per un compromesso che grida già “Giustizia” al cospetto di DIO.
Così, i giovani del Parlamento della Legalità nel giorno di Rocco Chinnici …e non solo.

Basta Vittime dell’odio e del razzismo: Il Parlamento della Legalità arriva nella Capitale nella Giornata dello Shoah‏

Un bambino tenuto dalla mamma guarda dalla finestra di casa sua e vede una torretta…chiede e sa dello sterminio, dei nazisti e  dei forni crematoi. Sa che a fare tutto questo sono stati esseri umani scagliati senza dignità e pudore verso altri esseri umani.

Di questo e di altro ancora si parlerà sabato 26 gennaio a partire dalle ore 10, nella sala prestigiosa sala del coro dell’Auditorium di via Conciliazione a pochi passi da San Pietro (in Vaticano) per riflettere sul tema “Insieme: per una cultura di Pace e di Legalità”.

Con i Patrocinio della Regione Lazio, il Centro Studi Culturale Parlamento della Legalità arriva nella capitale e convoca tutti i coordinatori a essere presenti per un comune impegno a favore dei grandi valori della vita , proponendo un progetto formativo che ha al centro di ogni sua riflessione il mondo giovanile e tutti colore che credono in un presente a colori.

“Sicuramente sarà un’esperienza unica e indimenticabile – dice Nicolò Mannino, Presidente del “Parlamento della Legalità” –  e insieme a personalità come Mons. Antonio Staglianò, Pino Nazio, Michele Piacentini daremo il nostro contributo affinché la sacralità della Vita venga rispettata a livello mondiale senza più distinzione e strategie offensive verso la vita stessa dal suo nascere al suo ultimo giorno di esistenza”.

L’appuntamento di Roma vedrà anche un confronto culturale con la Comunità Ebraica per cooperare insieme sul sentiero della Pace e della Libertà.

 

MemoriaLegalità Manifesto jpg

CONTRIBUIREMO INSIEME PER UNA CULTURA DI GIUSTIZIA VERA”. Il Segr. Gen. Associazione Nazionale Magistrati MAURIZIO CARBONE con il Parlamento della Legalità‏

dott_Maurizio_Carbone

 

Dott. Maurizio Carbone

Segr. Gen. Associazione Nazionale Magistrati

 

 

Egregio Presidente, caro Nicolò Mannino,

complimenti per la tua ennesima iniziativa, organizzata nel ricordo di Rocco Chinnici, valoroso magistrato che come altri, purtroppo troppi, ha sacrificato la propria vita per la lotta alla mafia. Troppo spesso il nostro
Paese sembra dimenticare come tanti uomini delle Istituzioni hanno pagato con la morte la loro volontà di adempiere con serietà ed impegno ai loro doveri. La continua denigrazione, il ricorso ad espressioni aggressive ed offensive che troppo spesso ascoltiamo nei confronti di chi ancora oggi è impegnato nel difficile compito di chiedere e fare GIUSTIZIA, costituiscono grave offesa per la loro memoria e contribuisce a diffondere nei giovani un clima di sfiducia e rassegnazione. E’ essenziale anche attraverso il valore della Memoria, ripristinare un rapporto di fiducia con le Istituzioni e ridare loro credibilità. E’ per questo motivo, che nel salutare la dr.ssa Caterina Chinnici e tutti coloro che insieme a te parteciperanno all’iniziativa del 18 gennaio a Bagheria, che rinnovo la mia disponibilità alle Associazioni culturali come la tua a fornire ogni utile contributo per il comune impegno di diffondere, soprattutto tra i giovani i valori di una cultura di legalità e giustizia, nel ricordo dell’ esempio di professionalità, serietà e coraggio fornito da uomini come Rocco Chinnici.
Roma, 16 gennaio 2013
Il Segretario Generale, Maurizio Carbone

 

 

CELEBRIAMO INSIEME LA GIORNATA DELLA MEMORIA A ROMA

Giornata della Memoria

Carissimi poniamo alla Vostra attenzione questa lettera/INVITO.
Fatela veicolare specie nel mondo scuola e del volontariato oltre che in quello ecclesiale.
Momenti come questi vanno vissuti insieme in spirito di fraterna collaborazione e con impegno a favore di una cultura della VITA.
E’ veramente un grande dono ritrovarci a ROMA , presso la prestigiosa Sala del Coro dell’Auditorium, in via della Conciliazione – zona Vaticano.
Organizziamo delegazioni e partecipiamo con gioia.
E mentre poniamo questo INVITO non solo fra le Vostre mani ma principalmente nel Vostro cuore…desideriamo farVi udire la voce del Giudice Rosario Livatino:

“Quando moriremo, non ci verrà chiesto se siamo stati credenti, bensì se siamo stati Credibili”.

Crediamo insieme nella Vita, riafferriamo la fede, cantiamo la solidarietà.
Vi attendiamo numerosi.

bambini-ebrei

Messaggio del Ministro per i Beni e le Attività Culturali

Lorenzo Ornaghi Ministro per i Benie Attività Culturali
Lorenzo Ornaghi Ministro per i Beni e le  Attività Culturali

 

Gent.mo Prof. Mannino

Ho ricevuto, attraverso il mio consigliere Giuseppe Quatela, il Suo cortese invito a partecipare il prossimo 18 gennaio 2013, presso il liceo artistico di Bagheria, alla giornata di riflessione nel ricordo del magistrato Rocco Chinnici.
Mi è stato riferito del suo personale impegno nel promuovere fra i giovani i valori della giustizia e della legalità, e del grande lavoro svolto dal “Centro Studi Culturale Parlamento della Legalità”, di cui Lei è Presidente, in favore della pace e contro le mafie.
Sono convinto che la promozione dei valori della legalità e della pace, nonché la diffusione del senso civico e del rispetto delle Istituzioni dello Stato siano alla base della formazione dei giovani. Sono altresì complementari alla valorizzazione del patrimonio culturale della nazione.
Nel ringraziarLa del Suo invito, esprimo apprezzamento per il lavoro che il Centro Studi Culturale “Parlamento della Legalità” svolge quotidianamente nella formazione dei giovani, augurando che il Suo impegno nella diffusione dei valori di pace e legalità abbia sempre maggiore successo.

Lorenzo Ornaghi
Ministro per i Beni
e Attività Culturali

Al Parlamento della Legalità omaggiata la CAMPANELLA della Presidenza della Camera dei Deputati‏

E’ stata una sorpresa ma ha fatto subito notizia: in occasione del primo incontro culturale a forma Centro Studi Parlamento della Legalità, il presidente Nicolò Mannino ha presentato ai numerosi iscritti al Siciliaclassic (club di iscritti che condividono la passione per la custodia di macchine d’epoca) un prestigioso dono ricevuto proprio a Montecitorio in occasione dell’Inaugurazione dell’Anno Accademico 2012/2013: la campanella in argento con inciso le iniziali “Camera dei Deputati” ricevuta a Roma proprio nel Palazzo del Governo visto che il Presidente Onorario del Centro Studi Parlamento della Legalità è proprio il Presidente della Camera dei Deputati che , peraltro, ha già fatto pervenire il suo patrocinio al progetto culturale in atto su territorio nazionale.

A presentare questo dono che porta in sé un grande significato di stima e di ammirazione da parte della terza Carica dello Stato( da sinistra: il Presidente del Siciliaclassic Vincenzo Carollo, Mimma Martello ,il responsabile dell’Ass.Fratres di San Cipirello Salvatore Frustieri e il Presidente del Parlamento della Legalità Nicolò Mannino) è stata una rappresentanza dell’equipe di Presidenza che ha ricevuto dal Presidente Carollo anche una “due cavalli” quale dono di condivisione di un progetto culturale a favore della vita sul sentiero della legalità e sviluppo del territorio.

Campanella Camera Deputati