Il Parlamento della Legalità alla Sala Consiliare del Comune di Palermo. Un messaggio in tutte le lingue per dire SI ALLA VITA, NO ALLA VIOLENZA

Una giornata di quelle che non si scrive solo nel diario scolastico ma anche nel cuore e nella memoria per rivivere un impegno preso oltre la retorica e le frasi di circostanza.

Proviamoci ad agire con caparbietà e continuità certi che prima o poi l’alba torni a salutare il buio della notte dove i codardi e i vigliacchi seminano morte e odio.

A scendere in campo – non per le strade – siamo noi , quelli del Centro Studi Culturale Parlamento della Legalità che abbiamo inaugurato l’anno accademico con l’unico obiettivo di parlare e confrontarci nelle sedi Istituzionali con quanti sono stati “democraticamente” eletti a “servire ” il Paese ascoltando il grido di Verità e Giustizia che sta nel cuore di giovani, degli  adolescenti, dei poveri, degli ultimi, in chi crede per non disperare.

E così Venerdi 6 dicembre alle ore 9,30 accolti dall’Assessore Giuseppe Barbera  ( Assessore all’Ambiente, Vivibilità, Innovazione e  Diritti degli Animali) abbiamo preso posto nella splendida sala consiliare del Comune di Palermo non prima però di aver visitato tutto il Palazzo con i suoi meravigliosi quadri, encomi, arazzi, e pezzi di storia cristallizzati e ben custoditi in un magico luogo che si presenta tirato a lucido di tutto punto.

Vedendo innanzi a sé studenti provenienti da Marocco, Tunisia, Nigeria, Bangladesh, Sri-Lanka, Cina, Sicilia … l’Assessore Barbera ha subito detto: “Quando sarà Sindaco del Comune di Palermo, cosa alquanto improbabile ( ma noi glie lo auguriamo perché persona simpatica, preparata, umana, solare, accogliente, e vera…)VORRO’ voi come ASSESSORI perché la vostra compostezza e la vostra preparazione ci fa ben sperare”.

Loro, i bambini / gli adolescenti / i giovani , hanno preso la parola, hanno chiesto un mondo più vero, hanno invocato Pace e fratellanza, hanno progettato  un mondo a colori mentre sui muri della sala consiliare si leggevano nomi come Libero Grassi, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino…UOMINI LIBERI che hanno pagato con la vita un presente che può (solo se si vuole) debellare ogni connivenza e compromesso con chi agisce nel buio della violenza senza sapere che l’attende un tribunale divino.

All’Assessore Barbera è stata manifestata tutta la nostra gratitudine ed ammirazione presentando il progetto formativo culturale “Il mio Paese – l’Italia – è semplicemente bellezza ” che gode sia del Patrocinio ( a titolo gratuito) del Comune di Palermo come anche quello della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministro della Giustizia, del Ministro della Difesa, del Ministro dell’Integrazione.

All’Assessore alcune richiesta :

Una partita per la Vita allo Stadio “Barbera” con il Parlamento della Legalità (studenti e Nuova Sancis compresa), la pubblicazione di pensieri, riflessioni, poesie e disegni dei giovani del Parlamento della Legalità che proporranno un messaggio a colori, Visita a Bruxelles e organizzare insieme la Giornata Nazionale della Legalità in calendario per il prossimo 21 marzo.

L’Assessore Barbera, ha accolto con entusiasmo e favorevolmente le iniziative e salutandoci con un sincero e affettuoso arrivederci ha incoraggiato questo cammino culturale che ha solo un obiettivo: parlare Con e Al cuore degli ultimi per rinforzare il cammino culturale in difesa dei grandi valori della vita che poi sono le “Beatitudini” che un condannato a morte (Gesù di Nazareth) ha proposto su un monte 2000 anni fa  a migliaia di gente che ha avuto Fede nella Speranza. Noi ci stiamo provando ad averne semplicemente un pò…

20131206_095642 20131206_102145 20131206_102609 20131206_103832 20131206_111020 20131206_111436