Archivio mensile dicembre 2014

DiSegretario

ECCO COME SARA’ IL 2015… pensaci!

Ore frenetiche per inventare gli auguri più originali, magari scopiazzati in giro su internet o rapiti da frasi mozzafiato in alcuni libri ingialliti dal tempo.
Si cercano auguri particolarmente seducenti e accattivanti non sapendo che nello scrigno del proprio cuore ci sono rannicchiati dal freddo del “non dire” tutti quei messaggi che fanno bene alla vita.
Si ha paura di manifestare quanto sta nel silenzio dell’animo visto che la subcultura della recita “a soggetto” ha azzerato la libertà del manifestare quanto di più vero sta all’orizzonte della vita.
C’è voglia di ritornare UOMINI e meno attori, più fragili che  eroi, più acrobati che pagliacci di turno.
Eppure il nuovo Anno è qui: sarà? semplice: Sarà come ognuno lo vivrà e lo costruirà attimo per attimo.
Sarà più vero se ci sarà meno ipocrisia e più Vita.
Sarà meno retorico e più dinamico…dove la crisi dell’amore non conoscerà crisi esistenziale.
Un solo augurio: non tenere la bellezza dei sentimenti sottochiave e non regalare più a nessuno, a te stesso e agli altri, sorrisi di plastica degni di copertina dove la menzogna sta nelle pagine di una triste cronaca che uccide.
Ti auguro un’esplosione di speranza e un terremoto di gioia.
Ti auguro una vita fatta di piccolissime cose che sanno di fragilità ma di Verità.
Ti auguro non un Anno ma una VITA di entusiasmo e di meraviglie dove insieme si possa cantare la bellezza dell’essere vivi tra tanti che invece sono già morti perché privi di sogni e di certezze.
A tutti un Anno secondo il vostro CUORE. E il cuore quando è libero…NON MENTE.

Nicolò Mannino

manifesto 2
DiSegretario

Auguri del Presidente della Camera dei Deputati e del Ministro dell’Interno

Carissimi Soci e Amici,
proprio in clima familiare, con quella semplicità che contraddistingue il nostro stare insieme, desidero porgervi gli Auguri pervenuti dal Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e dal Sig. Ministro dell Interno Angelino Alfano.
Tante sono le lettere e i messaggi pervenuti in questi giorni, specie dal mondo ecclesiale, come la benedizione al nostro cooperare espressa paternamente da Mons. Antonio Staglianò -Vescovo della Diocesi di Noto,  Mons. Antonino Raspanti -Vescovo della Diocesi di Acireale. Un
Grazie sentito a tutti e nello specifico al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il quale, avendo ricevuto dal sottoscritto un’accurata e ampia documentazione sulle attività svolte (a titolo gratuito e con tanto amore), avendo visionato il progetto di ricerca “L’Italia è ancora un Paese bellissimo… ma ha bisogno di te”, ci ha consegnato la prestigiosa medaglia dal Quirinale quale segno di rappresentanza del Capo dello Stato che ci è vicino e incoraggia il cammino culturale intrapreso.

Il tutto accompagnato dalla lettera che ci autorizza, quando portiamo avanti le iniziative in programma per questo progetto, a scrivere “Medaglia del Presidente della Repubblica”.
A tutti un affettuoso, fraterno GRAZIE e un 2015 secondo i desideri del vostro animo.
alfano boldriniNicolò Mannino
DiSegretario

Il 2015 lo accogliamo così…

Si scrive 2015 e noi coloriamo questi numeri con la gioia di chi crede in un presente a colori.
I nostri doni sono solo due: il Gesù Bambino che abbraccia i nostri sogni per tradurli in speranze e la preziosa medaglia del Presidente della Repubblica Italiana che manifesta attenzione , apprezzamento al progetto di ricerca che stiamo portando su territorio nazionale “L’Italia è ancora un paese bellissimo …e ha bisogno di Te”.
Due segni forti: il primo che si fa dono d’amore e di perdono, il secondo (la medaglia pervenutaci dal Colle del Quirinale) che ci sprona a non mollare.
Auguri, quindi, certi che solo seminando fiori vedremo sbocciare il giardino della vita dinanzi la dimora dei poveri.
Auguri …ma di cuore.
Nicolò Mannino

IMG_1598-0.JPG

DiSegretario

Visita nel Comasco del Parlamento della Legalità. Si parte da una Comunità di disabili

Condividiamo questo messaggio di speranza e di solidarietà che parte dalla Comunità SIM-PATIA che trova la sua dimora presso il Comune di Valmorea a pochi chilometri dalla Svizzera.
Qui abbiamo portato il nostro abbraccio e la nostra presenza, proprio in un luogo dove briciole di vita sono segni meravigliosi di un autentico inno alla gioia.
L’Ufficio di Presidenza
Mannino Sim-patia
DiSegretario

IL NOSTRO NATALE IN SIM-PATIA AI CONFINI CON LA SVIZZERA PER CANTARE LA VITA DALLA CARROZZINA E DAL LETTO DELLA MALATTIA

Non vorremmo sprecare tante parole farcite di retorica e di pseudo auguri che sanno di sillabe e contenuti di plastica. NO.

Qui vi è la sofferenza di chi reduce da un incidente stradale sta su una sedia a rotelle o convive con una sclerosi multipla che ha portato via sogni e speranze ma non la voglia di vivere e di essere felici nonostante tutto.

Stiamo scrivendo dalla Comunità SIM-PATIA “abili a vivere” che si trova a Valmorea Prov. di Como a pochi chilometri da Lugano territorio Svizzero.

Qui da anni ha sede una rappresentanza del Centro Studi Parlamento della Legalità con Ambasciata della Solidarietà. A riaccendere la voglia di vivere e a mettere tanta pace, serenità nei cuori dei residenti ci pensa la grande Irma Missaglia e il giovane Nicolò Liboni. Noi siamo arrivati in punta di piedi ma l’emozione di abbracciarci è stata grande.

Felicità, sorrisi, baci fraterni, strette di mano,hanno colorato l’atmosfera del vero natale in un luogo dove le carrozzine corrono e camminano al posto dei piedi. Ma il cuore è grande come la voglia di vivere e di credere nei sogni a colori.

Un grazie a Massimo Gervasini che ci ha permesso di rivivere questa esperienza permettendo di raggiungere Como e di divenire un cuor solo e un’anima solo con i nostri amici che ormai sanno che solo l’amore azzera ogni dolore anche se esso rimane e accorcia i giorni di questa avventura meravigliosa chiamata Vita con quel briciolo di umanità che ci rende Liberi.

Nicolò Mannino

 20141219_193405

DiSegretario

Lettera di apprezzamento dell’On. Caterina Chinnici, Eurodeputato e madrina del Parlamento della Legalità

Pubblichiamo con orgoglio la lettera ricevuta dell’On. Caterina Chinnici, figlia del del giudice Rocco Chinnici, assassinato dalla mafia nel 1983, che ha espresso vivo apprezzamento per il progetto di ricerca “L’Italia è ancora un Paese bellissimo… ma ha bisogno di te”.

La Dott.ssa, già Capo Dipartimento per la giustizia minorile del Ministero della Giustizia, è “madrina” del Parlamento della Legalità.

Vogliamo ringraziarla, ancora una volta, per l’attenzione che da sempre rivolge alle nostre iniziative e soprattutto per quello per il suo impegno nelle Istituzioni europee, difendendo i valori e i prinicipi della collettività.

La Segreteria Nazionale

 

Massaggio On. Chinnici

DiSegretario

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano conferisce la prestigiosa medaglia del Quirinale al Parlamento della Legalità e al progetto di ricerca

Un segno di riconoscimento e di incoraggiamento che si commenta da solo arriva dal Quirinale diritto alla sede nazionale del Parlamento della Legalità.
Protagonista il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio NAPOLITANO il quale avendo ricevuto una consistente documentazione del cammino culturale portato avanti dal Parlamento della Legalità in questi anni e in allegato il
progetto di ricerca “L’Italia è ancora un Paese bellissimo…e ha bisogno di te” ha inviato al Presidente Nicolò MANNINO la prestigiosa medaglia del Quirinale che attesta l’attenzione che il primo cittadino d’Italia ha nei confronti del
Centro Studi Parlamento della Legalità e di tutti coloro che credono in questo iter culturale a favore dei grandi valori della vita.
Nel cofanetto della Medaglia del Presidente della Repubblica anche una lettera di accompagnamento (che alleghiamo) e un appunto che dice “La formula attraverso la quale indicare il conferimento di una MEDAGLIA del Presidente
della Repubblica in tutte le forme di comunicazione legate alla manifestazione è la seguente : MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA”.
“Questo dono ci commuove e ci sprona a non mollare e tirare diritto sulla strada tracciata da tanti Uomini e Donne ITALIANI che hanno pagato con la vita un impegno coerente e credibile a favore di una cultura di Legalità, Giustizia,
Solidarietà, Pace, Fratellanza, dice una nota dell’ufficio di Presidenza del Parlamento della Legalità- Questo plauso e questo gesto di affetto del Presidente NAPOLITANO ci aiuta a credere che ce ancora Speranza e che stiamo
cooperando nel nostro Paese con quanti non stanno a perdere tempo a criticare e agire con indifferenza bensì agiscono con tetta intensione e tanta fede per ridare splendore e sviluppo a questa bella ITALIA che merita di essere amata.”

Al Presidente Giorgio NAPOLITANO il nostro GRAZIE DI CUORE.

L’Ufficio di Presidenza

DiSegretario

Incontro di preghiera a Palermo con il Parlamento della Legalità: Chiesa Santa Silvia, mercoledì 17 dicembre 2014 ore 20

Il profeta, dopo un’attenta visione della storia in cui vive grida verso il cielo “Se tu squarciassi i cieli e scendessi…”
Un ‘invocazione che si ode anche oggi tra i silenzi e il pianto di tanta gente stanca di dover subire le angherie dei potenti e ingoiare lacrime di solitudine e abbandono.

Certi che Dio non sta dalla parte degli arroganti e dei presuntuosi (ce lo ricorda Maria nel suo inno del Magnificat “Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili…”) ci accingiamo a celebrare il Santo Natale riprendendo il prologo di Giovanni, fermando la nostra attenzione sulla frase “VENNE FRA LA SUA GENTE…”.
Questa certezza ci aiuterà a pregare mercoledì 17 dicembre a partire dalle ore 20 dinnanzi a Gesù Eucaristia nella Parrocchia Santa Silvia a Palermo dove lo scorso 12 dicembre abbiamo insediato l’Ambasciata della Fede a firma Parlamento della Legalità.
Rifletteremo insieme e rivolgeremo lo sguardo a questo bambino che sta per nascere e chiede ospitalità nel nostro animo per non essere più defenestrato alla prima difficoltà.
Che sia per tutti un Natale più vero di …ieri.
L’Ufficio di Presidenza
AVVENTO Locandina
DiSegretario

AL GIARDINO DEGLI ARANCI DI MONREALE IL PARLAMENTO DELLA LEGALITA’ CONVOCA I SOSTENITORI PER CANTARE LA VITA SULLE NOTE DELLA SOLIDARIETA’

Una sala addobbata a festa stracolma di cittadini, giovani, personalità del mondo politico ed ecclesiale, imprenditori, Generale dell’Esercito, medici, giornalisti,  sindaci e gente semplice, agenti delle forze dell’ordine, tutti a dire il loro SI a un progetto di ricerca che ha come titolo “L’Italia è ancora un Paese bellissimo e ha  bisogno di te “.

Stiamo scrivendo e parlando del Gran Galà della Cultura e della Solidarietà che ha preso corpo con indiscusso “successo” nel prestigioso locale il Giardino degli Aranci che si affaccia sulla Conca d’Oro di Monreale offrendo ai presenti uno spettacolo mozzafiato per la bellezza del  mare di Palermo che fa perdere lo sguardo fino a scorgere tutti i piccoli paesini che raggiungono Cefalù.
Contenti, commossi e soddisfatti Helga Guardì, Salvo Sardisco e Nicolò Mannino, Vera Guardì.
Una serata arricchita sia dal Patrocinio del Presidente del Senato Pietro Grasso (Presidente Onorario del Parlamento della Legalità) che dall’arrivo della Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, pervenuta come apprezzamento e incoraggiamento al citato progetto di ricerca.
Durante la serata anche un compleanno di tutto rispetto: Gianni Luna, componente del Parlamento della Legalità, ha spento le 38 candeline del suo compleanno, certo che un momento così bello è irripetibile.
Ad animare la serata la splendida voce di Rosetta Clesi, mentre al posto d’onore stava solennemente posato un Gesù Bambino  ad indicare ai tanti intervenuti che la vita va vissuta nella pace, nella gioia, nella fraternità e nell’accoglienza.
A dare il saluto di Benvenuto  il sindaco di Monreale Pietro Capizzi con il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Di Verde, mentre da tanti Comuni della Provincia di Palermo ci si alternava al microfoni per esprimere un pensiero di riconoscimento e di apprezzamento sia alla serata che al cammino culturale che il Parlamento della Legalità porta avanti su territorio internazionale.-
Erano in tanti arrivati dai Comuni di Termini Imerese con il sindaco Salvatore Burrafato, Palermo, Giardinello, Partinico, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Palermo, dalla Comunità ecclesiale di Salvia, e poi tanti da Monreale.
Don Sebastiano Conticelli, Parroco della Comunità Ecclesiale Santa Silvia ha benedetto quanto si viveva in una magica atmosfera natalizia, ricevendo da Nicolò Mannino -Presidente del Parlamento della Legalità- l’attestato in pergamena che vede questa Chiesa locale divenire sede dell’Ambasciata della Fede.
Anche la preghiera ha avuto il suo posto centrale durane lo svolgimento della festa, mentre l’emozione ha portato a tutti un nodo in gola e occhi lucidi quando Nicolò Mannino ha presentato la figura di mamma Tania, moglie del carabiniere scelto Claudio Pezzuto, morto crivellato in un posto di blocco per mano della malavita e lei, donna forte e madre premurosa, ha perdonato chi ha assassinato senza pietà il marito, Medaglia d’Oro al Valor Militare.
E mentre si leggeva la lettera scritta da Tania, la gente comprendeva il senso vero del Natale: “Vivere il dono della Vita offrendo il perdono dell’amore e della misericordia di Dio a chi è nel dolore, nell’odio e nella solitudine”.
 Una magica serata natalizia, un momento di fraternità dove il Parlamento della Legalità ha tirato diritto al cuore dei presenti che hanno compreso il senso di come accogliere l’autore della vita nella propria storia.
Un grazie di cuore va a Helga Guardì e Salvo Sardisco che hanno voluto che questo singolare appuntamento si svolgesse nella Città Normanna coinvolgendo tanti cittadini a credere in un presente a colori…nonostante tutto.
L’Ufficio di Presidenza
DiSegretario

L’Ambasciata dei Colori trova accoglienza e targa ricordo alla Sala Consiliare del Comune di Monreale

Un incontro culturale di alto livello perché in prima fila vi sono loro: belli, semplici, innocenti e che con la mafia non hanno nulla a che fare.
Stiamo parlando dei bambini e degli adolescenti delle scuole di Monreale, Pioppo, San Martino delle Scale, Grisì, Villaciambra, e i rappresentanti d’Istituto del Liceo Classico e Scientifico che nella città normanna sono i protagonisti indiscussi del Parlamento della Legalità interscolastico.
Presenti nella Sala consiliare tanti genitori, docenti, dirigenti scolastici che hanno saluto e applaudito la presenza del Presidente Nicolò Mannino, dell’Arcivescovo Mons. Michele Pennisi, delle Forze dell’Ordine, dei giornalisti presenti e di tanti arrivati per condividere un momento di impegno culturale contro ogni forma di violenza e di illegalità.
Contento il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Di Verde che ha avuto parole di elogio e di adesione incondizionata al progetto di ricerca del Parlamento della Legalità , lo stesso che ha voluto mettere una targa ricordo proprio nella sala consiliare del Comune di Monreale che a vita possa richiamare quanto fatto in questa città normanna.
Insediato il Parlamento della Legalità, un singolare plauso sentito e affettuoso è stato rivolto a Salvo Sardisco per il suo costante e disinteressato impegno culturale nel collaborare con il Prof. Nicolò Mannino non solo a Monreale ma in tutta Italia nel presentare il progetto di ricerca “L’Italia è ancora un Paese bellissimo ma ha bisogno di Te”.
A lui è andata una targa ricordo, ricca di colori, gratitudine e affetto, mentre a tutti i presenti è stata donata la lettera/messaggio firmata da Maria Falcone che, apprezzando e collaborando con il Parlamento della Legalità, ha incoraggiato  i ragazzi a essere “Ambasciatori ” di una cultura di speranza a colori.
                                                            
L’Ufficio di Presidenza
DiSegretario

Dal M.I.U.R. un messaggio di incoraggiamento al Parlamento della Legalità…e a Mons. Michele PENNISI, Arcivescovo e Guida Spirituale del movimento interconfessionale e multietnico

Da anni il Ministero dell’Istruzione, dell’Universita e della Ricerca segue con attenzione e supporto  il cammino culturale del Parlamento della Legalità.
Avendo preso in esame il progetto di ricerca “L’Italia è ancora un Paese bellissimo ma ha bisogno di te”, il Direttore Generale del MIUR, dott.ssa Giovanna BODA, ha indirizzato a Mons. Michele PENNISI (Arcivescovo della
Diocesi di Monreale e Guida Spirituale del Parlamento della Legalità) un messaggio di apprezzamento e di incoraggiamento per quanto si sta svolgendo nelle scuole di tutta Italia che hanno chiesto di aderire a questo cammino
culturale interculturale.
Un messaggio accolto con entusiasmo dagli studenti, dalle loro famiglie e dai docenti che a vario titolo agiscono a favore di una cultura in difesa dei grandi valori della vita proponendo dai banchi di scuola tutte quelle strategie
educative che mirano a formare una coscienza critica per una cittadinanza attiva.
Condividiamo con tutti voi questo messaggio e cooperiamo insieme.
 Nicolò Mannino
LETTERA AL MONSIGNOR PENNISI-7045-02.12.14
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com