Archivio mensile giugno 2016

DiNicolò Mannino

Katia Ricciarelli a Monreale per la Festa dell’Amicizia

katia-ricciarelliMonreale (PA) 2.5.2016 – Katia Ricciarelli a Monreale per la Festa dell’Amicizia a firma Parlamento della Legalità Internazionale. «Un lungo applauso ha accolto in sala Katia Ricciarelli, madrina e ospite d’eccezione alla “Festa dell’Amicizia” 2016 che ha visto la partecipazione numerosa di tanti amici di questo movimento, darsi appuntamento al “Giardino degli Aranci” a Monreale per ribadire la validità di questo valore e cooperare insieme perché in questo mondo ci sia più rispetto, accoglienza e gioia di condivisione.

Accompagnata da Salvatore Sardisco, Vice Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Katia Ricciarelli è stata letteralmente abbracciata da tanti fans, arrivati da ogni parte del capoluogo persino dalla provincia di Catania.
“Sono felice di essere qui stasera per condividere con voi un bellissimo momento culturale – ha detto la Ricciarelli – anche perché amo la Sicilia”. Ad accogliere i tanti amici che dalle prime ore della serata hanno trovato posto al “Giardino degli Aranci”, ci hanno pensato Helga Guardì, anima di questo evento, organizzato nei minimi particolari, e Nicolò Mannino fondatore e Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale. Tra i vari messaggi di plauso pervenuti, è stato letto quella della professoressa Maria Falcone che ha fatto pervenire a Nicolò Mannino proprio un sentito messaggio che sottolinea la bellezza dell’Amicizia e di momenti come questi che educano alla vita.

“Una magica serata – dice Salvatore Sardisco – ricca di bei momenti con bellissima gente che ormai da anni segue il nostro cammino culturale e ci collabora per incoraggiare i nostri figli e i giovani a essere i veri protagonisti del presente sempre alla luce dei veri valori della vita”.
I docenti dell’Istituto Comprensivo “Luigi Pirandello” di Cerda hanno omaggiato a tutti i presenti un coloratissimo e meraviglioso segnalibro inneggiante all’Amicizia. “E’ vero – sottolinea Nicolò Mannino – non è tutto finito. Se ci si crede con il cuore e con determinazione ogni iniziativa porta i suoi frutti e questa festa per noi dice tanto. Ritrovarci in un cuor solo a cantare la vita e l’amicizia vuol dire esprimere quanto di vero e di buono alberga nell’animo umano”».

di Giuseppe Longo (Giornale del Mediterraneo)

DiNicolò Mannino

Lorenzo fragola scrive al Parlamento della Legalità Internazionale

lorenzo-fragolaUn sorriso, una condivisione di impegno, una stretta di mano e una foto.
Stiamo parlando del giovane cantante che affascina e manda in tilt il pubblico giovanile e non solo, Lorenzo Fragola e il suo incontro con Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco, ( rispettivamente presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale) incontro avvenuto in occasione del XXIV Anniversario della strage di Capaci. Un dialogo lontano dai riflettori e dalle telecamere, ricco che cordialità e simpatia che sancisce un comune impegno a favore della vita che si snoda su due binari quello della canzone da una parte e quello dell’impegno culturale tra i banchi di scuola peraltro.
Lorenzo Fragola sa del cammino culturale che il Parlamento della Legalità Internazionale porta avanti su territorio nazionale e internazionale. E’ lo stesso Nicolò Mannino a presentargli il progetto di ricerca vissuto con successo in questo anno accademico, molto apprezzato dal Presidente della Repubblica, dal Presidente del Senato che del Parlamento della Legalità Internazionale è Presidente Onorario. Su carta intestata del movimento ecco arrivare la dedica destinata a tutti coloro che ne fanno parte.

“Al Parlamento della Legalità internazionale, perchè l’onestà, l’integrità e la cultura della legalità possano debellare ogni forma di mafia”.
Con affetto,

Lorenzo Fragola

DiNicolò Mannino

A Montecitorio per ricordare i nostri eroi a firma Parlamento della Legalità Internazionale

gen-domenico-rossiRoma 8.5.2016 – A Montecitorio per ricordare i nostri eroi a firma Parlamento della Legalità Internazionale. «Martedì 10 maggio alle ore 11.00 presso l’Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari (via di Campo Marzio) – Camera dei Deputati – i delegati del Parlamento della Legalità Internazionale, guidati da Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco (rispettivamente Presidente e Vice Presidente del movimento fondato dopo le stragi di Capaci e Via D’Amelio) si ritroveranno insieme per riflettere sul tema “Giovani e Legalità: Un investimento per l’Italia e l’Europa in onore dei nostri Martiri”. Durante questa convocazione di taglio nazionale, alla quale hanno aderito già, centinai di personalità del mondo scolastico, politico, culturale, imprenditoriale, della magistratura ed ecclesiale, saranno presentati i lavori svolti in diverse città d’Italia proprio per sottolineare un impegno culturale apartitico/ interconfessionale e interreligioso a favore dei grandi valori della vita mirato a parlare al cuore di ogni cittadino che crede in una cultura di riscatto e di bellezza del nostro Paese. “Al tavolo della Presidenza siederanno il Gen. Domenico Rossi, Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, lo scrittore Pino Nazio, giornalista Rai, il magistrato Cosimo Maria Ferri Sottosegretario di Stato del Ministero della Giustizia, il Professore Emerito dell’Università Sapienza di Roma Gaetano Maria Golinelli, il Prof. Carlo Pacella, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico del Parlamento della Legalità Internazionale, l’On. Teresa Piccione, Deputata della Camera, l’Avv. Francesco Urraro Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nola. Nel corso dell’importante giornata sarà anche presentato il progetto per un sistema di recupero dei reclusi, volto alla loro migliore reintegrazione sociale e lavorativa, che intende coinvolgere in un Partenariato pubblico privato il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, il Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale CUEIM di cui il Prof. Gaetano Golinelli è Presidente del Comitato Scientifico, i Sindaci dei Comuni che intenderanno aderire all’iniziativa ed altri attori del privato sociale”. “Un grazie di cuore – dice Nicolò Mannino – desidero indirizzarlo sin da adesso al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il suo incoraggiamento dato dal primo momento che abbiamo costituito il Parlamento della Legalità Internazionale. Con lo stesso sentimento di gratitudine mi rivolgo a quanti saranno con noi martedì 10 maggio a Roma sapendo che pagano di tasca propria ogni cosa per essere partecipi e presenti a un evento che ci vedrà commemorare tanti “Eroi” verso i quali abbiamo un grande debito. Questo nostro Paese – conclude Nicolò Mannino – merita di essere amato e tutti i cittadini di buona volontà sono chiamati a mettere intelligenza e cuore per non permettere più a nessuno di far esplodere il tritolo della vendetta e dell’indifferenza in una Nazione che ama il rispetto e la democrazia”».

di Giuseppe Longo (Giornale del Mediterraneo)

DiNicolò Mannino

Giovani, nel ricordo del Capitano Emanuele Basile

cap-emanuele-basileMonreale (PA) 19.5.2016 – I giovani del Parlamento della Legalità Internazionale raccontano la loro esperienza a Monreale nel ricordo del Capitano Emanuele Basile. “Sentire la loro voce, ascoltare il loro respiro, sposare i loro sogni e abbracciare le loro speranze. Ecco cosa scrive (1) Irene Anello, 16 anni componente del Parlamento della Legalità Internazionale Multietnico che all’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo ha trovato casa e dimora. Un articolo scritto in classe insieme alle compagne e compagni, scegliendo foto e scrivendo un pensiero che sa di genuinità e spontaneità.

E’ questa la scuola che piace, che convince dove i protagonisti sono loro, i giovani, gli adolescenti che attendono chi li ascolta, principalmente chi li vuole bene”. (Nicolò Mannino).
(1) «Giorno 4 Maggio, il Parlamento della Legalità Multietnico, capitanato dal professore Nicolò Mannino e dal professore Pellegrino Muscarnera, affiancato da alcune scuole superiori di Sicilia, si è attivato per ricordare l’uccisione del capitano Emanuele Basile, partecipando alla commemorazione avvenuta nel paese di Monreale.

Uniti da un profondo sentimento di giustizia, amore e legalità; ci siamo recati in questa città normanna, consapevoli di dover portare un messaggio di speranza e di gioia per tutti coloro che ancora oggi vivono all’ombra della Mafia e della violenza per far capire quanto sia importante essere uniti per proporre un messaggio di riscatto. Giunti a Monreale siamo stati accolti dal vicepresidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Salvatore Sardisco e dal capitano dei Carabinieri della compagnia di Monreale, Guido Volpe. A seguito della commemorazione avvenuta presso la Sala Consiliare ci siamo recati nel luogo dell’eccidio dove abbiamo testimoniato la nostra solidarietà.

Un caloroso abbraccio di benvenuto ci è stato offerto dall’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, nostra guida spirituale. Al nostro istituto, a conclusione della manifestazione, è stato conferito il premio culturale “Testimoni di Speranza” 2016 assieme ad un bellissimo Sole in ceramica, simbolo dell’alba che non cesserà mai di sorgere sulla nostra terra ferita dalla violenza e dall’indifferenza.

Il Parlamento della Legalità Multietnico si preoccupa costantemente di ricordare alla gente che, se vogliamo, possiamo sconfiggere il buio; che come quel famoso 4 Maggio 1980, appesta il nostro paese. Siamo la terra del sole e anche se la Mafia cerca di distruggere e di far sparire per sempre il nostro sole, dobbiamo ricordare che essa è un fatto umano e, come diceva Giovanni Falcone: “come ogni fatto umano, cesserà di esistere.” La nostra giornata si è poi svolta nella valle dello Yato dove tutti insieme abbiamo vissuto un momento di fraternità e comunione pranzando presso un ristorante locale.

di Giuseppe Longo (Giornale del Mediterraneo)

DiNicolò Mannino

Consegnato a Papa Francesco logo in cristallo Parlamento Legalità Internazionale

papa-manninoRoma 24.3.2016 – Consegnato a Papa Francesco il logo in cristallo del Parlamento della Legalità Internazionale. “Un incontro durato pochi minuti, il tempo di spiegare il senso teologico cristiano del “tempio” e la stella richiamante “Maria Stella del Mattino”. Così Nicolò Mannino ha consegnato a Papa Francesco il logo del Parlamento della Legalità Internazionale durante la recente udienza a Piazza San Pietro. L’incontro tra Papa Francesco e Nicolò Mannino è stato richiesto alla Prefettura del Vaticano da Mons. Michele Pennisi, guida spirituale di questo movimento culturale interconfessionale e apartitico. Papa Francesco ha apprezzato il dono e ha avuto parole di stima e di incoraggiamento. Per ricambiare il dono Papa Francesco ha omaggiato a Nicolò Mannino una corona del rosario e non si è tirato indietro nell’autografare una cartolina dove lo vede abbracciare un bambino”.

di Giuseppe Longo (Giornale del Mediterraneo)

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com