Archivio giornaliero 7 marzo 2017

DiPietro Dragone

Nasce a Monreale l’Ambasciata dell’Armonia

Monreale (PA) 6 Marzo 2017 – E’ a Monreale l’ambasciata dell’Armonia. Fiero Sardisco, contenta il dirigente scolastico Moneti. «E’ nella splendida città arabo-normanna, nella città della Cattedrale d’Oro, nel percorso culturale dell’UNESCO, dove arte e cultura ne disegnano la straordinaria bellezza che non si commenta.

Da oggi Monreale ha un nuovo primato: grazie al dirigente scolastico Beatrice Moneti, alla referente per l’educazione alla Legalità Francesca Panno, e all’Istituto Comprensivo “A. Veneziano”, in questo mosaico di splendore si è insediata l’Ambasciata dell’Armonia. La prima personalità ad applaudire l’iniziativa è stata il Colonnello Antonio Di Stasio, Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri che ha fatto sentire la sua vicinanza e il suo sincero affetto con un messaggio a Nicolò Mannino Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale.

A rendere solenne l’evento è stata la massiccia partecipazione degli studenti del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico arrivati da Palermo ma anche da San Cipirello, San Giuseppe Jato. Studenti che ogni giorno coordinano le diverse iniziative culturali presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo, studenti di religioni diverse ma tutti uniti nella fraternità e nella voglia di cercare ciò che unisce e mai su ciò che divide.

Commosso ma felice Salvatore Sardisco, vice presidente di questo meraviglioso movimento culturale che vede ormai porte aperte in diverse città d’Italia da Como a Verona, da Roma ad Acerra e in Sicilia. Salvo Sardisco è abbracciato dalla gioia di tanti studenti dell’Istituto comprensivo “A. Veneziano” che da anni collaborano per dare voce e speranza ai grandi valori della vita, valori forti per i quali tanti uomini e donne hanno pagato con la vita.

Entusiasta il dirigente scolastico Beatrice Moneti che ben conosce il cammino culturale del Parlamento della Legalità Internazionale come la professoressa Francesca Panno che del movimento fondato da Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco non è mai mancata, persino andando a Roma agli incontri culturali svoltisi a Montecitorio e prossimamente anche in zona Vaticano.

Tra le personalità il Comandante dei Vigili Urbani, Enzo Ganci e il Dott. Alessio Procida, personalità di tutto rispetto che hanno subito manifestato stima e ammirazione per quanto questo movimento vive e propone agli studenti.

Protagonisti gli studenti sia dell’Antonio Veneziano che del Francesco Ferrara di Palermo; che per una mattinata hanno presentato i loro “sogni”, colorato le loro speranze e letto poesie dove il plauso è andato ai grandi Uomini che hanno pagato con la vita quel meraviglioso concetto di legalità e di pace. Prima di scoprire la targa l’applauso è andato al Capitano Emanuele Basile, al Capitano D’Aleo, a Rocco Chinnici (la figlia, Caterina Chinnici è madrina del Parlamento della Legalità Internazionale) a padre Pino Puglisi, al piccolo Giuseppe Di Matteo, ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Nicolò Mannino è andato diritto al cuore dei presenti: “Con voi nessuna notte sarà così lunga da impedire al giorno di ritornare”. Da tutti si è riconosciuto il successo a Salvatore Sardisco, monrealese doc che porta la solarità e la bellezza di questa città in tutto ciò che organizza. “Sono con voi – ha detto Salvo Sardisco – e con voi continueremo il cammino culturale ora più che mai attivo in diverse città d’Italia”.

Una grande festa, quella vissuta all’”A. Veneziano”, una scuola meravigliosamente guidata – con passione e zelo – da un dirigente scolastico che vede nella scuola un’autentica palestra di vita. Lo manifestano gli alunni e alunne, eleganti per l’evento e belli nel cuore e nei sorrisi. “Siete voi la vera primavera – ha sottolineato Nicolò Mannino – e nessuno impedirà il profumo di bellezza che qui si respira.

Continuiamo insieme, certi che insieme Sveglieremo l’Aurora”. Si scopre la targa e l’applauso arriva forte e unito… arrivando anche in paradiso dove i grandi Eroi morti per non aver piegato la schiena a nessun compromesso, hanno avuto la certezza che chi Ama non muore.

Ci si saluta, una stretta di mano e si riparte per una nuova avventura culturale che sta per attraversare tante città d’Italia fino ad arrivare il prossimo 21 marzo nella Capitale. E anche per questo evento Salvo Sardisco è al lavoro per coordinare la delegazione nazionale che ha già tutto pronto per portare un messaggio di speranza sia nel palazzo dell’Aeronautica che presso l’Istituto Agostiniano in zona Vaticano con Sua Eminenza il Cardinale Francesco Coccopalmerio, Ministro della Giustizia della Santa Sede ma amico e sostenitore del Parlamento della Legalità Internazionale».

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com