Caro Nicolò, la comunità di Penne ti attende

DiPietro Dragone

Caro Nicolò, la comunità di Penne ti attende

Pubblichiamo la lettera di Maria Della Rovere, studentessa dell’I.T.C.G. “G. Marconi”, indirizzata al Prof. Nicolò Mannino, Presidente del “Parlamento della Legalità Internazionale”.

«Carissimo Professore, sono Maria Della Rovere, una studentessa dell’ITCG “G. MARCONI” di Penne, in provincia di Pescara. Con la mia classe, sono venuta il 21 marzo a Roma presso la “Casa dell’Aviatore” per celebrare la Giornata Nazionale sulla Legalità.

E’ stato un incontro davvero importante che ha suscitato in me molto interesse e curiosità; in particolare le figure dei due giudici, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e le loro morti, avvenute a due mesi di distanza per opera della mafia. Mi ha inoltre colpito il modo in cui lei si è presentato e posto a noi diciottenni, e, il linguaggio che ha utilizzato per spiegare come i due giudici hanno avuto una parte incisiva nella storia italiana di quegli anni.

Per questo, tornata a casa, ho voluto fare delle ricerche su Falcone e Borsellino. Una sua frase che mi ha colpito molto, professor Mannino, è stata la seguente: “Possono protendere per regalare all’oggi, un domani a colori”. Nel pomeriggio la visita è proseguita presso l’Istitutum Augustinianum per riflettere sul tema “Il Linguaggio della Pace e della Giustizia nel Kerygma della speranza”.

In quell’incontro ho capito il significato di parole di rilevante importanza, come ad esempio “Non ci sarà mai notte così lunga da impedire al sole di sorgere”, di Jim Morrison, oppure, “Nella vita incontrerai tante maschere e pochi volti” di Luigi Pirandello. Il messaggio che mi ha trasmesso questo incontro è che nella vita ci vuole Pace e Giustizia.

La visita si è conclusa con l’impegno da parte sua ad essere ospite nella nostra Penne il prossimo 28 aprile in occasione del 25° anniversario della morte cruenta, barbara e vigliacca di Falcone e Borsellino. Essi sono morti senza piegarsi all’illegalità e ne sono diventati un esempio. Mi auguro davvero che le generazioni future possano conoscere e ricordare, anche attraverso incontri, conferenze, testimonianze….., l’impegno e l’elevata moralità di questi due grandi uomini, esempio ed orgoglio dell’Italia e della Sicilia. L’aspettiamo a Penne per vivere una giornata indimenticabile!!! La saluto distintamente».

Maria Della Rovere

Info sull'autore

Pietro Dragone administrator

Condivisioni
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com