Premio Nazionale Garitta 2014 dedicato al femminicidio

Il Premio Nazionale Garitta è uno dei più accreditati in Italia. Il suo Statuto è del Settembre 1969 e la sua prima edizione è del 9 Agosto 1970.
Ha ospitato negli anni personaggi come .MONTALCINI, CAMILLERI, FERRO, PIPPO BAUDO, ORLANDO, ZICHICHI, LUCIO DALLA, BUFALINO, WARTMULLER, BALDASSAR GARSON REAL, FORBICE...
Il premio, quest'anno, è dedicato al femminicidio.
Il premio Garitta, e' uno dei più longevi in Italia, ed e' considerato per la qualità dei suoi ospiti, anche uno dei più autorevoli.
Il 6 Agosto 2014, a Palazzo del Turismo, è stata presentata l’edizione 2014 del “Premio nazionale Garitta”. L’evento, patrocinato dal Comune di Acireale e inserito nel programma ACIREALESTATE, si terrà sabato 9 agosto alle 21:00 nella piazza centrale di Santa Tecla. In conferenza stampa erano presenti il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo, il parroco della frazione marinara Alfredo D’Anna,  Sara Maugeri dell’associazione organizzatrice “La Garitta” e il direttore artistico e conduttore della manifestazione Antonello Musmeci. L’edizione 2014 sarà dedicata simbolicamente a tutte le vittime di femminicidio.  <<Lo spettacolo sarà un punto d’incontro di valori, un messaggio contro la violenza, ma soprattutto contro la violenza di genere. L’associazione ha sentito il bisogno di parlarne e di dedicare lo spettacolo al contrasto del fenomeno>>, ha spiegato don Alfredo D’Anna, presidente dell’associazione La Garitta.

Quest’anno i riconoscimenti saranno assegnati a:

Adriana Pannitteri, conduttrice Tg 1 e scrittrice, che ritirerà il premio per il Giornalismo;

Graziano Cirenna, direttore medico dell’Azienda di Borgo Manero – Novara, per la Ricerca scientifica;

Pippo Baudo, ritirerà il premio alla Carriera;

Per lo Spettacolo e la Televisione sarà premiato Albert Colajanni, volto storico del Bagaglino;

Il premio per la musica andrà al tenore Pietro Ballo;

Nella sezione Sport saranno premiati i fratelli Enrico e Daniele Garozzo, campioni di scherma e vanto dello sport isolano;

Il premio per la sezione Uomini e società sarà consegnato a Nicolò Mannino, presidente del Parlamento della Legalità

Infine, il Premio Garitta locale sarà consegnato a Gaetano Musmeci, per la sua paziente catalogazione delle tante specie di piante che crescono nel Parco naturale della Timpa.  

Il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo ha ringraziato la comunità della frazione per l’impegno nell’ organizzazione della manifestazione e di Santa Tecla a Mare e ha auspicato per la prossima stagione una programmazione organica di tutti i borghi marinari, che vantano eventi culturali e appuntamenti folkloristici da valorizzare, affinché diventino gli attori principali dell’estate acese.

(fonte acirealeblog.com)

Il Segretario Nazionale 

10478212_676643312401324_2227276346805849705_n

Visita la Pagina Facebook Premio Nazionale "Garitta" 

A RAGALNA UN MURALES CHE CANTA LA VITA

Un murales dove i colori inneggiano alla vita e due bambini, con lo zaino pieno di giocattoli, scavalcano una montagna di armi e innalzano un cuore.
Ai lati, stilizzati con la creatività giovanili, il volto di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino mentre una frase troneggia nel centro "Un giorno questa terra sarà bellissima ".
Così il Comune di Ragalna, paese etneo , ha voluto ricordare il sacrifico di Uomini che hanno pagato con la vita una pagina di riscatto di questa bellissima terra di Sicilia che non vuole piegarsi al soppruso della violenza. Ospiti dell'evento, Nicolò Mannino Presidente del Parlamento della Legalità e Salvatore Sardisco collaboratiore di Presidenza.
Prima della scopertura del murale è stato piantato un albero presso i campetti sportivi con ai piedi una targa che ricorda i due magistrati Falcone e Borsellino e gli Uomini della scorta.
A piantare l'albero Nicolò Mannino sotto lo sguardo di tanti giocatori, politici, magistrati, e TV locali-
A seguire una conferenza sul tema "Il mio Paese è Bellezza " presso la Sala Consiliare dove è stata annunciata la nascita dell'Ambasciate della Lealtà a firma Parlamento dello Legalità-
Tantissima gente presente. La sala consiliare già piena dalle ore 20,20 di Venerdi 18 Luglio, registrava il "tutto esaurito" fino alle 22.
Un successo per il sindaco Salvatore Chisari mentre manifestava commozione e soddisfazione l'Assessore alla Pubblica istruzione, Lucia Maria Salladino.
Sabato mattina - 19 luglio 2014- la scopertura del murales realizzato sul muro di cinta del Municipio davanti il plesso scolastico.
Segno, fatti, testimonianze che attestano un impegno culturale che amministrazioni comunali e parlamento della legalità stanno portando avanti su tutto il territorio nazionale. Solo per AMORE...

La Segreteria Nazionale

20140719_123443 20140719_123507 20140719_123952

 

Leggi l'articolo pubblicato sul quotidiano La Voce Sociale

A Ragalna, con il Sindaco Salvatore Chisari, per ricordare Paolo Borsellino e Giovanni Falcone e tanti che hanno pagato con la vita un ideale di libertà

Fatti concreti, segni forti, autentici messaggi di speranza. Così a Ragalna, Comune etneo, abbiamo voluto ricordare Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e tanti che hanno pagato con la vita un ideale di libertà da ogni compromesso diabolico. Grazie al sindaco Salvatore Chisari e a tutta la sua amministrazione comunale abbiamo ricordato "per non dimenticare".
Momenti fotografati prima nel cuore e poi nella memoria per presentare un volto di Sicilia che non ha niente a che dividere con i carnefici di "cosa loro". Ci stiamo provando, e se l'esercito degli onesti, degli uomini liberi cresce sempre più possiamo ricolorare l'affermazione di Giovanni Falcone: "La mafia è un fenomeno umano e come tutte le cose umane ha un inizio e avrà una fine".
E noi ci crediamo fino in fondo...
Nicolò Mannino, uno di voi

DSCN4997 DSCN5001 DSCN5022 DSCN5024

I genitori dei bambini dell'Ambasciata dei Colori... ci vogliono bene

Una festa a sorpresa con tanto di torta "setta veli" e una scritta " farcita d'affetto.
Stiamo parlando dei bambini, e dei genitori, dell'ambasciata dei Colori che si è costituita a Monreale.
Tutti a incoraggiare il nostro "amico" e poi "Presidente" Nicolò Mannino.
Una festa si...ma di quelle dove l'emozione fa tremare le mani e le foto, nonostante tutta la buona volontà, vengono rigorosamente e giustamente sfuocate,
Il Parlamento della Legalità vive principalmente di questo: semplicità, emozione, impegno, voglia di fare sul serio anche quando il cielo è buio...e le stelle ci stanno a guardare.
Alla prossima festa...perchè ci sarà.

Salvatore Sardisco

P_20140715_214920 P_20140715_215129  P_20140715_215806P_20140715_215225

DA MONZA ALLA PROVINCIA DI CATANIA...PER NON DIMENTICARE GIOVANNI E PAOLO: BORSELLINO CI CREDEVA "QUESTA TERRA SARA' BELLISSIMA"...

Si avvicina la data del 19 Luglio e da più parti si organizza "qualcosa" per Non dimenticare la strage di Via D'Amelio.
Il Centro Studi Culturale Parlamento della Legalità, partito già il 17 Maggio con le "Monziadi" dalla Villa Reale di Monza, ha fatto tappa il 21 Maggio alla Camera dei Deputati presso la Sala Stampa per riflettere sul tema "Ancora CAPACI ...di Non dimenticare" per chiudere Venerdi 18 e Sabato 19 Luglio il tour nazionale presso il Comune di Ragalna (in Prov. Catania) grazie all'invito dell' Amministrazione Comunale che insieme al nostro movimento ricorderà il sacrificio di Paolo Borsellino, Agostino Catalano, Walter Cusina, Emanuela Loi, Claudio Traina.
Se è vero come è vero che Paolo diceva "Questa terra sarà bellissima", il tema del Convegno non può dopo 22 anni che veder tramutato il verbo da futuro a presente "Questa terra E' Bellissima "- "Si, proprio così. - ci spiega Nicolò Mannino pronto con Salvatore Sardisco a recarsi nel catanese prima di raggiungere lunedi 21 luglio l'isola di Ustica per la Settimana della Legalità - Questo nostro Paese è bellissimo perchè non si può continuare a dare spazio ai carnefici di "cosa loro", esistono gli onesti, i buoni, i bambini che credono in un mondo più umano, i giovani che sperano e sognano un futuro senza mafia e violenza, i papà e le mamme che fanno tanti sacrifici per garantire un pezzo di pane ai propri figli. Esitono coloro che hanno la bellezza nel cuore e nei pensieri, quanti amano la politica del servizio e non dell'accaparramento del potere...esistono gli Uomini e le Donne liberi che non sanno piegare le loro ginocchia dinnanzi al mafiosetto di turno. Ecco, questi sono la Bellezza della nostra Nazione, dell'Italia intera...e dovendo comunicare il tema della conferenza ho pensato al positivo facendo un omaggio alla memoria di Paolo Borsellino. SI questa terrà E' BELLISSIMA perchè ci sei anche TU".
La locandina che alleghiamo delinea un fitto programma di iniziative e vedere il logo del Comune di Ragalna con quello del Parlamento della Legalità ci riempie di gioia e di orgoglio. SI...Non è tutto finito e noi ovunque faremo la nostra parte per parlare di Speranza e di Bellezza in un PAESE (L'ITALIA) che merita tanto perchè ha visto tantissimi suoi figli pagare con la propria vita e il proprio sangue pagine di riscatto per scrivere la storia dei poveri, degli umili, degli uomini LIBERI.

La Segreteria del Parlamento della Legalità

 

20140714-194906-71346812.jpg

"Settimana della Legalità" a Ustica. Il Parlamento della Legalità alla "Rosa d'Eventi" per proporre un messaggio di Vita.

image

--COMUNICATO STAMPA--

Ustica si prepara ad accogliere il Parlamento della Legalità. Sarà la singolare struttura balneare "La Rosa d'Eventi" a condividere una settimana con il Parlamento della Legalità proponendo a quanti lo vorranno momenti di riflessione, divertimento, relax e proposte culturali per ripartire a Settembre con una programmazione di attività che mirano al risveglio delle coscienze a favore di una cultura della Vita.
L'iniziativa proposta e voluta da Salvatore De Maio, già amico del "Parlamento della Legalità", ha trovato consenso da parte del presidente Nicolò Mannino il quale dal 21 luglio al 28 sarà ad Ustica per incontrare le autorità cittadine, i giovani e la gente.
"Ho accolto l'invito dell'amico Salvo -precisa Nicolò Mannino- perché questa settimana si inserisce fra due anniversari non indifferenti: la strage di via D'Amelio dove morì Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta e quella di via Pipitone Federico dove venne assassinato dal tritolo della mafia il giudice Rocco Chinnici. Questi due Uomini sono per noi fari di luce e di speranza e poterli ricordare a Ustica non è da poco. E poi mi dicono che in questi giorni vi sarà ad Ustica la reliquia di Giovanni Paolo II quindi un ulteriore impegno a portare avanti il suo anatema contro ogni forma di violenza".
Continua così il tour del Parlamento della Legalità che dopo un intenso anno di lavoro in diverse città d'Italia adesso approda anche nelle isole.

L'Ufficio di Presidenza

per ulteriori informazioni:
cell. 3336084578

Inaugurazione Anno Accademico 2014/2015... presso la Sala Mercede della Camera dei Deputati

Carissimi AMICI con largo anticipo Vi comunico la data che ci vedrà TUTTI nella Capitale per inaugurare l'Anno Accademico del nostro movimento presso la Sala Mercede della Camera dei Deputati.

Vi prego fraternamente di pensare a questo singolare appuntamento e con chi partecipare.

Occorrono i dati anagrafici per l'accreditamento.

La Vostra collaborazione è importante.

Un grazie di cuore va all'on. Maria Greco , componente dell'Uff. di Presidenza del Parlamento della Legalità e della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati.

Con la presente colgo l'occasione per augurarvi una serena estate.

Nicolò Mannino

CONVEGNO 8 OTTOBRE

Programma delle attività svolte nell'Anno Accademico 2013/2014

Pubblichiamo L'elenco delle attività svolte nel corso dell'Anno Accademico 2013/2014 dal Centro Studi Parlamento della Legalità

programma-0programma-1

ed il manifesto realizzato in occasione dell'Anniversario di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

manifesto nicola

La Segreteria di Presidenza

 

Chiusura dell'Anno Accademico 2013/2014

E' passato già un anno dal 13 settembre 2013, quando una delegazione guidata dal nostro Presidente Nicolò Mannino, conduceva il Centro Studi Parlamento della Legalità verso la soglia del Quirinale. Eravamo ben consapevoli dell’importante impegno che stavamo prendendo e del messaggio di cui vogliamo essere alfieri, a favore della tutela della Vita e della Legalità, con una proposta forte per un anno di attività sul tema "La Scuola nel Mondo, Il Mondo nella Scuola".

Si apriva così l’Anno Accademico 2013/2014 e a far dar cornice all’ospite di casa, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, insieme al Ministro dell’Università e della Ricerca Carrozza e tanti illustri rappresentanti, c’eravamo anche noi, con forza e tenacia verso un nuovo cammino, pieno di stimoli e tante idee. E’ stato un anno intenso, che ci ha permesso di conoscere tante persone e di metterci in gioco per un presente ricco di speranza, senza mai dimenticare quanti hanno pagato con la vita. I bilanci passati sono sempre stati positivi, ma questo che si è appena concluso ha il sapore di una vittoria, di una rinascita.

Siamo felicissimi perché abbiamo incontrato il sorriso e l’entusiasmo di tanti giovani, studenti e insegnanti, in tutta la nostra amata penisola, a Paternò (CT), Mozzecane (VR), Calvanico (SA), Castronovo (PA), Palermo, San Giuseppe Jato (PA), Siena, Sapri (SA), Monreale (PA), Monza, Maletto, San Marzano (TA), Termini Imerese (PA), Torretta (PA), San Cipirello (PA), Nicolosi (CT), Trecastagne (CT), Castronovo di Sicilia (PA). Ricordiamo con particolare emozione dei momenti molto toccanti, il conferimento del Premio del Premio Internazionale "Wojtyla-Roncalli" IX, il Premio Memorial "Pio la Torre" presso l’Aula Magna I.I.S.S. "Francesco Ferrara" Palermo, il Premio Memorial "Antonino Caponnetto" presso la Sala di Rappresentanza del Comando Regionale Sicilia della Guardia di Finanza, il Premio "Altruisti per Natura" 2014, in occasione della Giornata Mondiale della Terra presso il Comune di Agira (EN), della Cittadinanza Onoraria dei Comuni di Castronovo di Sicilia e del Comune di Torretta (PA).

Siamo stati per ben due volte a Palazzo San Macuto e abbiamo stretto un solido rapporto di cooperazione con la Cooperativa Studi Parlamentari del Prof. Carlo Pacella, partecipando insieme, a Montecitorio, al Convegno “Ancora CAPACI… di NON DIMENTICARE”.

E poi ancora nella sala stampa della Camera dei Deputati, il Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, ha conferito la medaglia di onoriHicenza al Parlamento della Legalità.

Siamo orgogliosi ed emozionati, ricordando una giornata molto profonda, in cui è stata deposta la "Croce del Riscatto e del Perdono" nel Giardino della Memoria, dove la maHia ha sciolto nell'acido il piccolo Giuseppe Di Matteo, il "bambino che sognava i cavalli", dove per la prima volta è stata celebrata una Messa, presieduta dall’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, Guida Spirituale del Parlamento della Legalità, che ha espresso "la più dura condanna per chi ha commesso questo atroce delitto che denota la mancanza del timore di Dio e dei valori morali fondamentali a partire dalla la sacralità della vita umana e dal rispetto degli elementari diritti dei bambini".

Un evento in cui sia il Prof. Mannino, che Salvo Sardisco, collaboratore dell'ufHicio di presidenza, hanno voluto affermare con forza l'impegno di quest'anno che è partito con il progetto "Il mio paese (Italia) è bellissimo".

Un intero Anno Accademico che ci ha visto costantemente impegnati in diverse città d'Italia per proporre un messaggio di Speranza e di Bellezza contro la sub-cultura dell'indifferenza e della violenza e non potevamoavere piacere più grande nel terminare simbolicamente nella sala verde del Palazzo Arcivescovile di Monreale, con una fantastica manifestazione.

Presenti anche Salvatore Costantino, in rappresentanza dell'Università degli Studi di Palermo, Mario Piraino, Generale dell'Esercito, docente presso lo Stato Maggiore del Ministero della Difesa, il Colonnello Pierluigi Solazzo, Comandante del Gruppo Territoriale Carabinieri di Monreale, le associazioni della Polizia di Stato (ANPS), dell’Arma dei Carabinieri (ANC) e della Polizia Penitenziaria (ANPPE), il neo eletto presidente del consiglio comunale, Giuseppe Di Verde, ed il suo omologo di Agira, Luigi Manno, Giuseppe Cangemi, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Monreale e una rappresentanza del Comune di Torretta.

Abbiamo ricevuto centinaia di attestati di stima e ringraziamento, messaggi augurali da parte di tantissime persone, a partire dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Sono intervenuti il sottosegretario al Ministero dell'Agricoltura Giuseppe Castiglione, l’Onorevole Maria Greco componente della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, per ribadire l’impegno del Centro Studi Culturale “Parlamento della Legalità” nei confronti della lotta alla maRia e del volontariato della Chiesa.

 Ma questo è solo l’inizio, abbiamo ancora tante idee in mente e con la collaborazione di tutti, genitori, bambini neo parlamentari, vogliamo continuare "insieme" a credere in una cultura di speranza e di bellezza, a tutela dei valori della Vita e della Legalità.

 

chiusura collagecerimonia interventi

 

Una serata tutta per Paolo e Andrea, due giovani vite stroncate sull'asfalto in un incidente stradale, ma vive nel cuore di chi continua ad amarli.

Sotto un cielo stellato di prima serata di luglio, radunati nello spiazzale che introduce il viaggiatore nel centro abitato di San Cipirello, tanti giovani hanno voluto ricordare Paolo Sudano e Andrea Pedalino, due giovani morti il primo sulla strada che collega San Cipirello a Partinico e Andrea nel tratto della scorrimento veloce Palermo Sciacca.
Per loro tanti applausi, qualche lacrima e un torneo di pallavolo. L'iniziativa è partita dall'Associazione Pro Bius, subito sposata da noi Parlamento della Legalità che abbiamo realizzato le targhe Memorial con medaglie da dare alle due squadre vincenti e ai familiari dei due giovani.
Nel volto di Luca, fratello di Paolo Sudano ancora le indelebili tracce di una perdita improvvisa, mentre negli occhi della piccola Erika, sorella di Andrea Pedalino, un tenue sorriso con una richiesta: "Posso ballare per ricordare mio fratello Andrea?".
Partono le note del branno "Amore puro" di Emma...e Erika balla.
Commozione, le lacrime vengono giù...si applaude ripetutamente.
Una grande lezione di Vita. Si avvicina Luca e riceve la targa per il fratello Paolo...lo stesso fa Erika....foto e abbracci.
Si guarda tutti il cielo, mentre qualche lacrima scappa via certi che da lassù qualcuno ci sta vedendo...

Nicolò Mannino

20140702-144549-53149534.jpg

20140702-144548-53148136.jpg

20140702-144548-53148627.jpg

20140702-144551-53151581.jpg

20140702-144550-53150632.jpg

20140702-144551-53151085.jpg

20140702-144549-53149078.jpg